Innovativa tecnologia per la rigenerazione del midollo spinale lesionato

Responsabile: Silvia Panseri

Personale coinvolto: Aurora Grimaudo, Monica Montesi, Giada Bassi, Arianna Rossi

Responsabile amministrativo: Laura Mengozzi

Data di inizio: 20/01/2020
Durata: 36 mesi
Finanziamento totale: 196.500.00 €
Bando/Action: Piano Nazionale della Ricerca Militare – Ministero della Difesa italiana

Le lesione traumatiche del midollo spinale rappresentano una delle più drammatiche patologie che possano colpire l’uomo, a causa della grave disabilità che ne consegue e, soprattutto, per la drastica repentinità che caratterizza l’esordio generato da un evento traumatico. Tra le cause principali troviamo gli incidenti stradali, le esplosioni e le sparatorie. Non esiste attualmente alcuna terapia curativa o “trattamento miracoloso” che possa favorire la guarigione dei tessuti dopo una lesione spinale.
Il progetto propone la rigenerazione di lesioni spinali croniche attraverso un’idrogel biomimetico in grado di allinearsi una volta iniettato nel tessuto lesionato grazie all’applicazione di un campo magnetico esterno. Verrà modulata la rigenerazione/riconnessione funzionale grazie ad esosomi derivati da cellule staminali mesenchimali e ad un rilascio ionico controllato. Cellule staminali magnetiche sono proposte come terapia cellulare avanzata per aumentare il potenziale rigenerativo.

Lesione al midollo spinale