05_home.jpg

Processo e impianto a potenziale alternato per separazione di gas con membrane capacitive

RIF.: 10415

Inventori: F. Miccio, E. Landi, V. Medri, F. Doghieri, G.C. Sarti, M. Minelli

Titolari: Consiglio Nazionale delle Ricerche; Università di Bologna (55%)

Descrizione

Si tratta di un dispositivo di nuovo concetto per la separazione di un componente gassoso da una miscela. Il dispositivo si basa su di una specifica ed innovativa combinazione di componenti attivi già noti nella loro funzionalità singola. Trova tipica applicazione nella purificazione di correnti gassose.
L’invenzione fa riferimento all’introduzione di una significativa innovazione nel processo a membrana per la separazione di una miscela di specie in fase gas o vapore (alimentazione) in due correnti di uguale fase (retentato e permeato, raccolti rispettivamente a monte e a valle della membrana) e di diversa composizione. Questo tipo di processi trova applicazione in diversi contesti quali, ad esempio, la rimozione di azoto, anidride carbonica, acqua o componenti liquefacibili (GLP) da correnti di gas naturale, il recupero di idrogeno da correnti di scarto in processi di raffineria, la separazione di anidride carbonica da idrogeno in correnti da steam reforming o gassificazione di carbone, la rimozione di anidride carbonica da fumi di impianti di potenza, la separazione di miscele olefine/paraffine, separazione di ossigeno da correnti di aria per preparazione di correnti di ossigeno arricchito o di gas inerte, separazione di idrogeno da azoto in correnti di spurgo in processi di produzione di ammoniaca, separazione di idrogeno solforato da correnti acide, deumidificazione di correnti d’aria, purificazione di VOC da effluenti gassosi di varia origine. Rispetto al convenzionale processo continuo strettamente stazionario di separazione a membrana di correnti gassose, il processo in oggetto è condotto in modo continuo pseudo-stazionario, attraverso la regolazione in oscillazione della pressione della corrente di permeato.

Contatto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.